fbpx
loader image

attico in Vendita BALDUINA – ROMA

Caratteristiche

  • Ascensore
  • Balcone
  • Cantina
  • centralizzato
  • Terrazzo

DESCRIZIONE

ATTICO – BALDUINA

Si propone in vendita la nuda proprietà di un attico posto al 5° piano con esposizione e vista su 4 lati, da cui si può godere di una vista panoramica mozzafiato su quasi tutta Roma, e in particolare sul centro storico e la Basilica di San Pietro.
La sua superficie si sviluppa su tutto il perimetro del fabbricato essendo l’unico immobile del piano ed è servito da ascensore.
Lo stabile, edificato negli anni ’50, non si presenta in buono stato di manutenzione così come l’interno dell’appartamento che si presenta in stato originale anche in riferimento agli impianti, a porte e infissi, ai sanitari e alla pavimentazione. L’immobile è composto, così come da planimetria indicativa allegata, da: ingresso, salone doppio, quattro camere, disimpegno, due corridoi, cucina, bagno padronale, bagno di servizio, quattro balconi e terrazzo a livello di circa 120 mq, annessa cantina al piano seminterrato.
Tra le parti comuni del condominio sono presenti anche un piccolo giardino davanti al portone di accesso dello stabile ed al piano seminterrato dello stabile un’area condominiale chiusa da cancello automatizzato per parcheggio auto/moto.
Impianto di riscaldamento centralizzato.
Ecco i motivi per cui acquistare l’immobile:
– Nuda proprietà
– Vista panoramica mozzafiato sul centro di Roma
– Unico appartamento al piano
– Quattro esposizioni
– Molto silenzioso
CURIOSITA’: Parco di Monte Ciocci
“Aperto nel 2013 e dal 2016 incluso nella Riserva Naturale di Monte Mario, il Parco di Monte Ciocci è uno dei parchi più “giovani” della città: una grande area verde tra il Vaticano e il quartiere di Monte Mario, una collina da cui si gode un panorama eccezionale su quasi tutta Roma, e in particolare sulla Basilica di San Pietro.

Il toponimo “Ciocci” deriva secondo alcuni da papa Giulio III, al secolo Giovanni Maria Ciocchi del Monte, proprietario della villa cinquecentesca realizzata forse da Baldassarre Peruzzi per l’amico umanista Blosio Palladio, di cui oggi rimane solo un torrione rimaneggiato in stile neogotico, la “Torre della luna”. Secondo altre fonti, il nome della collina sarebbe invece collegato all’architetto di fiducia di papa Pio IX, Francesco Ciocci. Alla fine dell’Ottocento risalgono le due vecchie “casematte” a sud est del parco, parte della Cinta Fortificata del Campo Trincerato di Roma. Negli anni Settanta, la collina venne occupata da povere baracche di sbandati e operai: anche per questo motivo fu scelta da Ettore Scola come location del film Brutti, sporchi e cattivi con l’indimenticabile Nino Manfredi.

La natura incontaminata, i prati e gli eucalipti, piantati negli anni Trenta del Novecento per drenare il terreno molto ripido, sono tra i punti di forza del parco, oltre naturalmente alla terrazza panoramica con vista privilegiata sul “Cupolone” che, nelle belle giornate, permette di scorgere sullo sfondo anche i monti del Lazio. Nel 2014, al suo interno è stata inoltre inaugurata una pista ciclopedonale (definita anche Parco Lineare): lunga cinque chilometri e con dieci punti di accesso dalle strade tradizionali, collega Monte Ciocci con Monte Mario, incrociando quattro stazioni (Appiano, Balduina, Gemelli e Monte Mario). La pista ricalca il vecchio tracciato della ferrovia Roma-Viterbo e mette a disposizione aree giochi per bambini, tante panchine e una pista di pattinaggio, sfruttando una superficie di ben sei ettari.”

Send this to a friend