Se è vero che da un lato le limitazioni e le restrizioni anti-contagio hanno favorito un aumento delle vacanze all’interno dei confini nazionali, con il conseguente aumento della richiesta di case al mare, è anche vero che in Italia le alternative sono pressoché infinite. Ecco quindi l’alternativa: le costruzioni tipiche.

Dammusi, bagli, trulli, masserie, sassi di Matera, baite di montagne e tanto altro, soluzioni alternative ed esclusive alla portata di chiunque.

In Sicilia, ad esempio, esistono vari tipi di abitazioni tipiche e molte di queste oggi sono in vendita. A Pantelleria, ci sono i dammusi (dammuso dal siciliano vuol dire “volta” o “intradosso”), ossia strutture architettoniche in pietra di derivazione arabeggiante. Per comprare un’abitazione tipica pantesca il range del budget necessario va dai 75.000 euro per un dammuso di piccole dimensioni e da ristrutturare fino ai quasi 6 milioni richiesti per una proprietà di oltre 30 ettari, con alberi di ulivo ed agrumeti.

Il baglio, invece, che in siciliano indica una fattoria fortificata con ampio cortile, trova le sue origini nei latifondi e oggi se ne possono trovare diversi in vendita con prezzi molto vari: anche in questo caso si va dai 75.000 euro fino ad arrivare agli oltre 8 milioni di euro per un baglio di oltre 8.000 mq con piscina, cappella privata ed altre attività ricettive.

Chi non conosce i trulli?

Sono tra le costruzioni locali più famose d’Italia. Sono presenti in tutta la Puglia centro-meridionale. Si va dai 20.000 euro per un trullo di piccole dimensioni da ristrutturare ai 40.000 richiesti per un trullo con annesso un terreno agricolo fino ai 595.000 per chi desidera comprare un trullo in ottimo stato arricchito da un terreno di più di 4.000mq. la puglia soprattutto negli ultimi anni sta offrendo soluzioni apprezzate in tutto il mondo, stanno tornando infatti le antiche masserie pugliesi. Non di rado trasformate in splendide location per celebrare matrimoni lussuosi o in dimore di charme, le masserie una volta ristrutturate possono rappresentare un importante investimento per chi vuole allontanarsi dal caos cittadino. Lo dimostrano i costi che oscillano tra gli 85.000 euro a oltre un milione.

Qual è il prezzo dei Sassi? Siamo a Matera nota anche come città dei Sassi proprio a causa delle particolari architetture rupestri. Qui si può acquistare la tradizione con un budget di 220.000 €.

Lo stazzo è stato il fulcro della vita rurale dei pastori–agricoltori della Gallura per centinaia di anni. Avvicinarsi a una delle più belle spiagge della Costa Smeralda, non solo è possibile ma accessibile e lo si può fare anche attraverso la tradizione.

‘Maso’ è un termine dialettale trentino usato per indicare una proprietà fondiaria tipica del Tirolo. Nato per essere adibito a scopo agricolo e composto da fienile, stalla e rimessa, oggi può essere acquistato da chi vuole godersi i paesaggi montani al riparo dallo stress cittadino.

Soluzioni queste indicate che rappresentano il compromesso perfetto tra voglia di mare e rifugio dallo stress.